Milan 2-0 Fiorentina

La partita di San Siro tra Milan e Fiorentina rappresentava una tappa fondamentale per entrambe le squadre. I rossoneri erano chiamati all’ennesimo risultato “salva panchina” per Mihajlovic, mentre la Fiorentina cercava i tre punti per scavalcare l’Inter, fermata sul pari dall’Atalanta, ed agguantare il terzo posto.

Il tecnico serbo ha scelto nuovamente il 4-4-2 delle ultime uscite. Spazio quindi a Donnarumma in porta e alla linea a quattro formata da Abate, Alex, Romagnoli ed Antonelli. Il laterale ex-Genoa che sembra aver ormai definitivamente scalzato De Sciglio dal ruolo di terzino sinistro. A centrocampo coppia centrale formata da Montolivo e Bertolacci, con Kucka lasciato inizialmente in panchina. Sugli esterni Bonaventura a sinistra e Honda a destra. Un Balotelli recuperato ha visto gran parte della partita della panchina, con Mihajlovic che ha preferito affidarsi alla coppia Bacca-Niang.

Paulo Sousa ha dovuto fare a meno di due pedine fondamentali nel suo schieramento: lo squalificato Gonzalo Rodríguez e Milan Badelj, fuori dai giochi per almeno un mese a causa di un infortunio. Nonostante le due pesanti assenze, l’allenatore portoghese non ha rinunciato al suo usuale 3-4-2-1. Quindi, davanti ai pali di Tatarusanu, linea a tre formata da destra a sinistra da Roncaglia, Tomović e Astori. Mario Suárez ha sostituito Badelj al fianco di Vecino, con Alonso esterno di sinistra e Bernardeschi esterno invertito a destra. La solita coppia di trequartisti formata da Iličič e Valero ha agito a supporto dell’unica punta Kalinić.

L’assenza del leader difensivo Gonzalo si è fatto subito sentire. Su un azione d’attacco viola, spentasi con il pallone tra le braccia di Donnarumma, il portiere rossonero è stato lesto a distribuire il pallone verso Bonaventura, escludendo ben cinque giocatori viola dalla transizione difensiva.

1
Donnarumma vede subito Bonaventura libero e fa ripartire velocemente l’azione da cui ha origine il gol del vantaggio dei rossoneri. Ben cinque giocatori della Fiorentina sono tagliati fuori dal passaggio del giovane portiere del Milan.

Continua a leggere

Annunci

Bologna 3-2 Napoli

Maurizio Sarri aveva definito la trasferta di Bologna ”la partita più difficile”, cercando di esorcizzare il sia rischio appagamento del primo posto raggiunto lunedì sera contro l’Inter, sia il potenziale debito di energie fisiche e mentali di una squadra che raramente ruota i propri interpreti. Preoccupazioni che vista la partita, si sono rivelate tutt’altro che parole di circostanza.

Bologna 3-2 Napoli

L’ex allenatore dell’Empoli ha riproposto il Napoli titolare, con gli stessi undici della partita del San Paolo contro l’Inter. Davanti a Reina la coppia centrale Albiol-Koulibaly, con i terzini Hysaj a destra e Ghoulam a sinistra. Jorginho si  è mosso davanti alla difesa da pivote, con Allan sul centro-destra e Hamsik sul centro-sinistra. In avanti solito tridente con Callejon e Insigne ai fianchi del capocannoniere del campionato Higuain.

Donadoni ha scelto lo stesso modulo degli avversari, schierando il Bologna con il 4-3-3. Mirante ha difeso la porta mentre Oikonomu e Gastaldello hanno giocato al centro della difesa. Un altro difensore centrale, Rossettini, è stato dirottato sulla corsia di destra mentre l’italo-marocchino Masina ha occupato la sua solita posizione da terzino sinistro. A centrocampo il 18enne Diawara ha agito da centrale di centrocampo, con Taider alla sua destra e Brienza alla sua sinistra. In attacco Destro, rientrante dalla squalifica, si è ripreso il posto da centravanti con Rizzo a sinistra e Mounier a destra.

Continua a leggere

Tottenham 0-0 Liverpool – Jurgen Klopp’s debut in the Premier League

Jurgen Klopp’s arrival on Liverpool’s bench, as a consequence of Brendan Rodgers sacking, contributed to liven up an otherwise boring International break with everyone breathlessly awaiting to see the ex Borussia Dortmund manager debut in the Premier League.  Finally on Saturday lunch-time kickoff, the Reds faced Tottenham at White Hart Lane.

Continua a leggere

Tottenham 0-0 Liverpool – L’esordio in Premier League di Jurgen Klopp

L’approdo sulla panchina del Liverpool di Jurgen Klopp in seguito all’esonero di Brendan Rodgers, ha contribuito a movimentare la pausa per le nazionali generando un’attesa spasmodica per l’esordio in Premier League dell’ex tecnico del Borussia Dortmund. Esordio che vedeva i Reds affrontare a White Hart Lane il Tottenham di Mauricio Pochettino, una delle squadre più in forma della Premier, in striscia positiva dalla seconda giornata.

Continua a leggere

Inter 1-4 Fiorentina – A brief analysis on Paulo Sousa’s pressing style

In what probably was one of the most entertaining match of the Serie A so far, Paulo Sousa’ Fiorentina slammed 1-4 Inter Milan at San Siro, gaining the first place of the table for the first time in 16 years.

La Viola played a great game overall, but in particular their pressing was electryfing, so I made a brief visual analysis of their flexible pressing style.

Click on the image to enlarge
Click on the image to enlarge

Continua a leggere

2015/2016 Serie A wages visualized

Every year La Gazzetta dello Sport releases Serie A player salaries. This year the pink newspaper released them on the 6th of September and I have visualized them using Tableau.

Teams are sorted by total team salaries (in descending order). The tooltip is responsive, so you can visualize any player salary simply browsing with your mouse over the shapes. Click team name to view total team salaries, or Ctrl+click to select any combination of players.

You can acces the data visualization by clicking on the image below.

Screen Shot 09-09-15 at 12.49 PM

Continua a leggere

Introducing Goalkeeper radars and GK-score – Radar Love, flaws and conundrums

MADRID, SPAIN - APRIL 25: Manuel Neuer of Bayern saves a penalty of Cristiano Ronaldo of Real Madrid (not in the pictuKarim Benzemaduring the UEFA Champions League semi final second leg match between Real Madrid and Bayern Muenchen at Bernabeu Stadium on April 25, 2012 in Madrid, Spain. (Photo by Christof Koepsel/Bongarts/Getty Images)

If you follow me on Twitter (@FlaFu_tbol), you will know that other than tactics, I like stats and data visualization (I recently add links to all my Tableau projects on the blog). Having played Football Manager since 2007, I became used to see player abilities visualized in octagonal radar charts, so when I first saw StatsBomb radars charts I thought “It’s like Football Manager but these are real life performances!”.

They produce radar charts for every role in football, centre-backs and goal-keepers excluded. Ted Knutson (@mixedknuts) of StatsBomb explained why in his Radar Methodology Appendix and FAQ.

Continua a leggere