Calciomercato, talenti e…matrici

Da quando ho iniziato a giocare a FM, il mio approccio al mercato è sempre stato più o meno lo stesso: cercare di aggiudicarsi i migliori giovani possibili sulla piazza, limitando gli esborsi monetari in un’ottica di lungo periodo. Ad inizio carriera, quando solitamente i fondi per il mercato sono necessari a rinforzare settori chiave della prima squadra, oppure quando la situazione finanziaria va ancora stabilizzata o addirittura è traballante, sono ovviamente costretto a limitare esborsi di questo tipo. Ma quando il conto in banca della società inizia a lievitare, magari di pari passo con le vittorie e la partecipazione alle coppe e l’ossatura della squadra è ormai definita, inizio a destinare la maggior parte dei fondi trasferimenti su giocatori U-21.

Per scovare giocatori con le caratteristiche adatte mi affido al mio gruppo di osservatori, settore del club che cerco sempre di migliorare quantitativamente e qualitativamente. Seppur mi serva di un capo osservatore, sono io stesso a stabilire gli incarichi. Ovviamente perché questa strategia funzioni al meglio, appena ne ho la possibilità cerco di convincere la dirigenza a migliorare le attrezzature della squadra: strutture di allenamento sia per la prima squadra che per le giovanili, sistema di allenamento delle giovanili e vivaio. Probabilmente il mio approccio sarà quello di molti e quindi vi riconoscerete in questo mio profilo e molti di voi magari staranno già pensando “beh che c’è di nuovo?”. Bene, in questo articolo non voglio parlare del mio metodo di ricerca dei giocatori e nemmeno del loro sviluppo, ma della loro gestione orientata a fare il meglio per loro e per la società, con un occhio al bilancio.

Stagione dopo stagione il numero di giocatori acquistati va ad infoltire sempre più la rosa, incidendo quindi in maniera apprezzabile sulle casse societarie, sia per il costo dei cartellini, sia per gli stipendi. Ovviamente mi concentro soprattutto sulla qualità dei giocatori giovani, ma col passare delle stagioni, mi trovo con un numero di giocatori tali da comporre ben 2,3 o addirittura 4 rose complete di calciatori. Ho adottato questo approccio anche nella mia carriera con il Wolfsburg in FM2015. A giugno 2020 la mia rosa è composta da 25 giocatori in prima squadra, 56 nel Wolfsburg II e 51 nelle giovanili: il computo totale fa la bellezza di 132 calciatori a libro paga, tra contratti professionistici e giovanili. Nonostante abbia portato i verdi di Sassonia stabilmente nella top 10 mondiale per fatturato, devo fare in modo che queste dozzine di giocatori che non incidono sui risultati sportivi della prima squadra, siano un investimento vantaggioso e allo stesso tempo continuino nel loro sviluppo.

Appena un giocatore diventa professionista inizio subito a valutarlo: se è ancora acerbo continua il suo percorso nell’under19 del club, mentre se lo reputo già abbastanza avanti nello sviluppo inizio a cercargli una società dove farlo maturare in prestito e che si accolli lo stipendio. Stessa procedura per i talentini provenienti da altre squadre. Una volta offerto il baby calciatore nel mercato dei prestiti, attendo che arrivino le prime offerte. Spesso quando il giocatore è davvero promettente le offerte fioccano e mi è capitato di avere anche più di 50 offerte di prestito per un singolo giocatore. Una volta che le offerte sono arrivate in sede, applico alcuni criteri per scegliere quali accettare e quali depennare. Per prima cosa scelgo tutte le offerte di squadre che intendono schierarlo titolare. In secondo luogo considero le attrezzature di allenamento, le filosofie del club e dell’allenatore e la concorrenza nel ruolo. Inoltre cerco sempre di favorire squadre di campionati che ho selezionato come giocabili. Questa scaletta si ripete giocatore dopo giocatore e stagione dopo stagione. Ma una volta che il giocatore rientra dal prestito come mi comporto? E’ questo il punto chiave del mio meccanismo misto fra sviluppo di futuri top players e player trading. Questa è la situazione dei prestiti della mia carriera a fine stagione 2020.

prestiti
Clicca per ingrandire l’immagine

Per valutare il giocatore mi servo di una visione globale che ho costruito personalizzando la visualizzazione (se vi interessa qui potete scaricarla). Come vedete oltre alle statistiche complessive, ho scelto di includere il ruolo per contestualizzare appunto questi numeri, oltre che per adocchiare subito possibili candidati a sostituire eventuali mancanze nella prima squadra; la squadra a cui il giocatore è in prestito di modo da visualizzare subito il livello a cui ha fornito quelle prestazioni; l’età per rendersi conto di quanto tempo ancora disponga per raggiungere il suo potenziale; il vivaio per evidenziare subito i prodotti del mio settore giovanile o di quello nazionale. L’altra visualizzazione che considero fondamentale è quella dei Resoconti assistente (fondamentale per l’accuratezza che l’allenatore in seconda abbia alti valori in Giudizio Abilità e Giudizio Potenziale), che per semplificare il tutto ho aggiunto con un collage allo screenshot della mia visualizzazione personalizzata. Una volta incrociati tutti questi dati, valutate le carenze della prima squadra e con un occhio allo stipendio e al valore di mercato dei singoli giocatori, decido il destino di ogni giovane.
Le mie classificazioni sono categorizzate in una maniera molto simile a quelle della matrice economica sviluppata dal Boston Consulting Group. Tale matrice permette di classificare le aree strategiche di affari o di attività delle imprese analizzando il portafoglio prodotti delle stesse, in base alla quota di mercato detenuta e alla redditività futura del prodotto. Le classificazioni sono STAR, QUESTION MARK, CASH COW e DOG e ad ogni categoria corrisponde un determinato comportamento che il management dovrebbe adottare. Se volete saperne di più consiglio di leggere qui.

BCG-matrix.italian
Diciamo quindi che anche io ho sviluppato una matrice pressoché identica, applicabile a FM.

BCG

STAR – calciatori con il potenziale più alto e con un prezzo medio/alto. Hanno un contratto generalmente lungo e un valore di mercato in costante crescita. Il loro destino è di entrare in prima squadra da subito o dopo un altro prestito oppure di diventare cash cow, rivelandosi quindi investimenti redditizi.star

Hoeneβ è l’esempio perfetto di star. Comprato ad un cifra relativamente bassa quando era 18enne, dopo due prestiti convincenti è tornato alla base per giocarsi il posto. Adesso è un titolare tra i più importanti ed ha decuplicato il suo valore.

star.es2star.es

Polyakov è destinato a seguire il percorso di  Hoeneβ e già dalla prossima stagione dovrebbe essere aggregato alla prima squadra. Per Gatto ci vuole un ulteriore anno di pazienza, ma l’età è dalla sua parte.

QUESTION MARK / PROBLEM CHILD – calciatori con un potenziale interessante ma non eccezionale e che non hanno ancora raggiunto un valore di mercato tale da renderli una fonte di guadagno. Per renderli redditizi necessitano come minimo di un altro prestito per mettersi in luce e probabilmente di un rinnovo contrattuale, quindi di ulteriori investimenti. Sono rischiosi in quanto se non gli concedo il rinnovo rischiano di svalutarsi ancora, mentre se glielo si concede non è detto che il suo valore si impenni nella stagione successiva. Il loro destino è molto vario in quanto possono rivelarsi star, cash cow oppure dog.
problem child
Luxford ha ottime qualità, ma ha avuto un rendimento scarso negli ultimi due prestiti. Seppur possa già garantirmi una plusvalenza penso che possa valere ben di più, perciò gli ho rinnovato il contratto, prendendo un rischio vista la non giovanissima età del calciatore.

CASH COW- calciatori che sono ormai molto vicini al loro potenziale ma non soddisfano gli standard della prima squadra, oppure avrebbero  troppa concorrenza nel ruolo. Solitamente provengono da un prestito positivo che ne ha aumentato il valore e in mancanza di un contratto a lunga scadenza vengono ceduti per monetizzare, rivelandosi una fonte di guadagno notevole.
cashcow
Ould-Chikh ha seguito un percorso leggermente diverso. A 18 anni è stato aggregato in prima squadra, complice qualche infortunio ed ha avuto spazio. L’anno successivo (e quello dopo) avrebbe visto poco il campo, quindi è stato prestato per due stagioni. Non mi ha mai convinto del tutto (abbastanza mediocre mentalmente, soprattutto con quel 9 in gioco di squadra) ed essendo ben coperto sulle fasce ho deciso di venderlo, a fronte di un’offerta da 30M di € del Real.

cash cow

Leclere sarà la prossima cash cow. In prima squadra farebbe la quarta punta e visto che solitamente gioco con un solo attaccante vedrebbe raramente il campo e si svaluterebbe. Non è adatto a essere convertito in ala e anche li farebbe panchina e comunque manca di visione per fare il F9. Ha appena segnato 24 reti conquistando il capocannoniere della Serie A in prestito alla Lazio, quindi cavalcherò l’onda e lo cederò puntando ad una replica dell’operazione Ould-Chikh. Realisticamente difficile arrivare a quelle cifre visto che ha 13 mesi di contratto e non vuole rinnovare.

DOG – calciatori che non saranno mai all’altezza della prima squadra,con un basso valore di mercato,poche richieste di prestito, oppure un contratto a breve scadenza. Sono veri e propri rami secchi da tagliare. L’investimento in questo caso genera profitti che coprono appena il valore dell’investimento , se non perdite. L’obiettivo è di liberarsi di loro.
dog
Ortiz era un giovane promettente ma ha subito una serie di infortuni che ne hanno bloccato lo sviluppo, diventando un vero dog. Vale meno del prezzo di acquisto e ha solo 1 anno di contratto. Cercherò di salvare il salvabile.

Spero di avervi coinvolto nella mia visione del calciomercato in FM. Grazie a questa sapiente gestione del player trading, fatto di prestiti e cessioni, il mio saldo trasferimenti è sempre in attivo e ho sempre a disposizione fondi per ricominciare il ciclo e se devo sostituire un membro della prima squadra ho praticamente sempre in casa il sostituto (o il denaro per acquistarlo). Per la prima incursione in una delle mie carriere attendo l’uscita della patch, in modo da raccontare l’avventura dall’inizio. Ormai manca poco 😉

FF

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...