Si riparte con gli Hornets

Con l’uscita della nuova Patch 15.3, comprendente l’aggiornamento dei trasferimenti del mercato invernale, è tempo per me di ricominciare una nuova carriera. Avendo già privatamente portato avanti due carriere longeve, con il Wolfsburg e l’Arezzo, con gli stimoli a cliccare “Continua” che andavano via via scemando, ho deciso di iniziare la mia prossima avventura in Inghilterra. In un campionato come la Premier League anche squadre di minor blasone e qualità, se supportate dai risultati, possono ambire ad una crescita economica che vada di pari passo con quella sportiva. Questo mi darebbe molto spazio per potermi concentrare sullo sviluppo dei giovani calciatori, che è uno degli aspetti che più mi diverte ed appassiona. Dopo aver vagliato alcune ipotesi in squadre di prima divisione, ho deciso di cominciare un gradino più in basso: l’idea è che questo mi possa permettere sia di aumentare la longevità della carriera, sia di cominciare a plasmare un’identità e un’idea di gioco, da non stravolgere completamente una volta raggiunta la promozione. Ovviamente sto parlando della Football League Championship, forse il campionato di seconda serie più incerto e combattuto d’Europa.


Oltre all’imprevidibilità che lo caratterizza, è un campionato molto lungo, visto che vi partecipano ben 24 squadre. E’ anche molto ricco, in quanto risulta il più ricco tra i campionati cadetti d’Europa, nonché il 7° campionato più ricco d’Europa in assoluto. Questo spiega sia il valore di mercato di alcuni giocatori, sia la qualità media altissima per una seconda divisione.
Scartate a priori le tre squadre retrocesse dalla Premier League nella stagione 2013/2014, ovvero Norwich, Fulham e Cardiff, ho scelto una squadra con cui ho sempre flirtato nelle mie esperienze in FM, ma che non ho mai allenato nel gioco.

Come avrete capito dal video, sto parlando del Watford, squadra nota anche dagli appassionati di calcio italiano, come una delle tre compagini gestite dalla famiglia Pozzo, assieme all’Udinese e al Granada in Spagna.

Il Watford F.C. ha sede nell’omonima città di circa 80mila abitanti, situata nell’Hertfordshire, contea dell’Inghilterra orientale all’estremo nord della periferia di Londra. Tra i precedenti proprietari del club spicca sicuramente Elton John, che in due periodi, dal 1977 all’87 e dal 1997 al 2001 ha guidato gli Hornets, di cui è anche presidente onorario dal 2008.

L’eccentrico cantautore britannico, posa con l’allora allenatore Graham Taylor, all’inizio della sua prima presidenza nel 1977. Entrambi sono presidenti onorari del club e ad entrambi è stato intitolata una tribuna di Vicarage Road.

Oltre che Hornets, nickname dovuto al colore giallo e nero delle divise, i giocatori sono soprannominati anche “Golden Boys” o ancora “The Yellow Army”. Le partite casalinghe vengono giocate a Vicarage Road. Lo stadio è stato costruito nel 1922 e rinnovato di recente: con gli ultimi lavori completati a novembre 2014, lo stadio ospita 20877 posti a sedere.

vicarage-road-4x3204-2185489_478x359
Lo stadio al termine dei recenti lavori

L’obiettivo è ovviamente quello di raggiungere la promozione il prima possibile, con una squadra che presenta buone individualità e giovani promettenti. La principale lacuna che ho subito delineato era quella dello staff che ho praticamente rifondato: per i portieri mi sono dovuto accontentare di 3 stelle su 5, ma in tutte le altre categorie di allenamento sono riuscito ad ottenere almeno 4 stelle con il mio profilo costruito per aiutare sull’allenamento di tiro, categoria in cui è solitamente difficile trovare preparatori abili.

prep

Anche il settore osservatori e quello fisioterapisti hanno visto innalzare la loro qualità e soprattutto quantità, visto che era presente un singolo osservatore e due soli fisioterapisti.

Tra i giocatori migliori spiccano sicuramente i tre attaccanti Vydra, Ighalo e il capitano Deeney, i due laterali Layun e Paredes e il centrale italiano Angella. Non c’è un uomo che spicca sugli altri a centrocampo, ma la qualità media è alta anche per la categoria, con gente come Tozser, Abdi, Forestieri e il giovane Murray tutti molto abili nel palleggio. Purtroppo però manca un mediano con qualità difensive sufficienti a proteggere la retroguardia, solitamente un punto fermo nelle mie tattiche. Questo mi ha costretto a rivedere in parte i piani, ma di tattica e mercato parlerò nel prossimo post. Ho già portato avanti alcuni mesi quindi a breve posterò il primo aggiornamento. Nel frattempo…

C’mon Hornets !

FF

banner watford

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...