Filosofia di gioco, mercato e finalmente un pò di tattica

Il Watford è una squadra che ambisce alla promozione, con una rosa più da playoff (3°-6° posto) che da promozione diretta (1°-2° posto). Per applicare una filosofia di gioco e costruire una precisa identità di gioco, il cardine di partenza sono gli attributi, dei singoli, ma soprattutto globali. Visto che gran parte del gioco passa dal centrocampo, la mediana è il reparto a cui do più peso nella valutazione degli attributi. Per Controllo di palla siamo, dopo il mercato, primi in assoluto nella categoria, mentre abbiamo il centrocampo con valori più alti in passaggi (13.91), visione di gioco (13.45) e tecnica (14.09). I Contrasti dei nostri centrocampisti hanno un valore medio a mio modo di vedere basso (10.73), ma per la categoria siamo comunque quinti. La nostra difesa è mediamente veloce, ma pre-mercato il solo Angella pareva dare certezze sul gioco aereo. I tre attaccanti davanti hanno un buonissimo mix di qualità tra tecnica, forza fisica, passo e visione di gioco.

Dopo quest’analisi mi sono definitivamente convinto di poter trovare terreno fertile per applicare l’idea di gioco che avevo in mente: controllo della partita,possesso palla e pressing alto. Però, come anticipato nel post di introduzione della carriera la rosa del Watford manca di un giocatore da posizionare davanti alla difesa, che rappresenti un buon compromesso tra la quantità difensiva e la qualità tecnica che richiede la mia personale visione del ruolo. Mi sono ovviamente rivolto al mercato, ma non avendo trovato nulla che rappresentasse un vero e proprio upgrade rispetto agli uomini che avevo, ho deciso di rivedere la mia idea tattica e di sacrificare l’uomo davanti alla difesa. Visto che ultimamente ho un pallino per la difesa a 3, che non ho praticamente mai stabilmente utilizzato in FM, ho deciso che questo sarà uno dei punti di partenza dello sviluppo di una tattica. Tra l’altro il 4-4-2 è uno dei moduli più utilizzati nel calcio inglese, e la mia tattica dovrebbe rappresentare qualcosa di nuovo, perché permetterà di avere sempre la superiorità numerica rispetto ai due attaccanti avversari, oltre ad un ottima flessibilità. Avendo difensori vulnerabili sulle palle alte schiererò Angella centralmente perché credo che sarà il settore in cui più di tutti servirà dominare sul gioco aereo. Il trio dietro mi permette anche di liberare da compiti difensivi i miei esterni bassi: Layun e Pudil a sinistra e il colombiano Paredes a destra. Tutti e tre non mi convincono difensivamente, quindi con tre centrali, potrò schierarli più avanti sulla linea dei fluidifcanti, chiedendo maggiore impatto nella metà-campo avversaria. In avanti ho tre punte centrali (Ighalo, Deeney e Vydra) con solo il ceco che può eventualmente essere schierato largo. Ho però tre trequartisti ovvero i due italiani Forestieri e Fabbrini e lo svizzero Abdi.
Queste premesse mi hanno perciò portato a sviluppare un’idea del genere:

3-4-1-2
3-4-1-2

Volendo sfruttare il possesso palla, ma non avendo un mediano che permetta la transizione del gioco dalla difesa al centrocampo, ho deciso di giocare con la difesa più alta possibile per permettere la compressione dello spazio tra i centrocampisti e i difensori. Da questa scelta derivano anche l’idea di applicare un fuorigioco sistematico e di schierare un Portiere libero che copra la difesa altissima.

I due esterni come anticipato sono schierati sulla linea dei fluidificanti: questo dovrebbe far sì che la difesa a 3 possa diventare a 5 in caso di necessità. Il loro compito principale sarà quello di fare la fascia continuativamente soprattutto in fase offensiva: ecco perché entrambi sono Esterni completi ad attaccare.

I due centrocampisti hanno diverse responsabilità: il centrale a difendere avrà meno libertà e deve soprattutto evitare i buchi centrali mantenendo la posizione, mentre il Regista mobile deve saper trovare la miglior posizione per supportare i compagni. Un centrocampista più mobile ed uno più statico dovrebbero amalgamarsi e completarsi piuttosto bene, costituendo un buon compromesso tra gestione del possesso e copertura della difesa.

I tre in avanti sono scelti in modo da sfruttare le abilità di ognuno ed aprire spazi al trequartista. Il Fulcro del gioco a supportare potrà sfruttare i cross dalla fasce, oltre che fornire appoggi ai compagni. La Seconda punta ad attaccare è il ruolo scelto per Vydra, che dovrebbe assieme al Centrocampista offensivo sempre con compiti di attacco, generare una buona dose di imprevedibilità e opzioni offensive multiple.

3-4-1-2
3-4-1-2

Il trasferimento della mia idea di gioco su FM ha portato a questo:

La mentalità di controllo e la filosofia fluida, sono le indicazioni che permetteranno l’attuazione del mio gioco al meglio.

4-1-2-1-2 Rombo
4-1-2-1-2 Rombo

Inoltre per avere un’alternativa e per non farsi trovare impreparati contro un trequartista avversario ho anche costruito un 4-1-2-1-2 a rombo, con gli stessi punti fermi di pressing e possesso palla.

Queste erano le mie considerazioni estive, ma il mercato ha portato ad alcune modifiche.tras

Le pressioni dello Swansea per avere Ikechi Anya, mi hanno messo con il coltello dalla parte del manico, permettendomi di ricavare ben 8,5M € per il tuttofare scozzese. Il gruzzolo è stato reinvestito subito su un difensore centrale in grado di far ripartire l’azione da dietro. Grazie ad un filtro ad hoc nella sezione ricerca, ho trovato Marc Valiente: è un difensore bravo nel gioco aereo e soprattutto da buon diplomato della Masia ha piedi sopraffini per un difensore. Inoltre può essere schierato come libero altro punto a suo favore se dovessi abbandonare il fuorigioco.valiente

Con più di un centrocampista più verso i 30 che verso i 20 anni ho voluto ringiovanire il reparto, pur potendo contare già su un buon giovane come Murray. In quest’ottica rientrano l’acquisto di Cataldi che in ottica di prospettiva dovrebbe sostituire Tozser e il prestito di Powell che può giocare sia a centrocampo sia in ogni ruolo della trequarti.

Danilo Cataldi
Danilo Cataldi
Nick Powell
Nick Powell

Mancava un ricambio per Paredes sulla destra, e per rispettare le regole della Championship ho bisogno di sei giocatori del vivaio nazionale tra campo e panchina. In quest’ottica rientra il prestito di McLaughlin dai Reds.

Ryan McLaughlin
Ryan McLaughlin

L’ultimo giorno di mercato ho però ricevuto un’offerta da circa 3,5M comprensivi di bonus per uno dei miei trequartisti, Diego Fabbrini. Con valori come coraggio 9, determinazione 13, impegno 10 e gioco di squadra 8 non mi sembrava un giocatore assolutamente adatto al mio gioco. Ecco perché ho colto al volo l’occasione, incamerando i fondi necessari per completare l’acquisto di cui vado più fiero: Florian Thauvin. Il giovane esterno francese era scontento e cedibile e per 3M + 2M di bonus sono riuscito a convincerlo a sposare la mia causa.

Florian Thauvin
Florian Thauvin

E’ questo l’acquisto ha determinato un’ulteriore modifica dei miei piani: pur potendo giocare da trequartista centrale, il suo ruolo è sulla fascia. Di conseguenza mantenendo inalterati i principi del mio gioco ho sviluppato un terzo modulo, che sostituisce il 3-4-1-2 come modulo principale.3-4-3

E’ un 3-4-3 con le ali che conta molto sui tagli degli esterni d’attacco. Ho optato per gli attaccanti esterni perché le ali limiterebbero i fluidificanti e perché penso che sia il ruolo in cui Thauvin e Vydra renderanno meglio. L’altra modifica è per l’unico attaccante, che diventa Punta completa a supportare.

3-4-3
3-4-3

Oltre ad aver illustrato la mia tattica, spero di aver mostrato come il mio concetto di tattica esuli da quello di modulo. Infatti ho sviluppato tre moduli con gli stessi principi, ma ognuno con un preciso scopo: il 3-4-1-2 era il più adatto alla mia rosa di partenza, il 4-1-2-1-2 rombo mi permette di fronteggiare i trequartisti avversari con più efficacia, mentre il 3-4-3 ha permesso l’inserimento di Thauvin. Partendo da istruzioni definite, pochi click hanno permesso di costruire tre tattiche che non snaturano la mia idea di partenza.

Annunci

One thought on “Filosofia di gioco, mercato e finalmente un pò di tattica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...