Una nuova realtà si affaccia in Inghilterra

L’impatto del Watford sulla Premier League e sull’Europa League, finora è stato sopra le attese. Una mia preoccupazione era quella della preparazione, visto che il dover affrontare due turni preliminari di Europa League, avrebbe potuto portare a qualche infortunio di troppo, oltre a compromettere il fondamentale lavoro estivo sul fisico. Siamo riusciti a giocare quattro amichevoli, inframezzate dal 3° turno con il Vardar Skopje, che però, visto il livello dei macedoni, è forse stato meno impegnativo del mini-tour italiano.

L’esordio in Premier League non è stato dei più facili, ma contro gli Spurs avremmo meritato almeno il pareggio. Il sorteggio dei play-off di EL ci ha assegnato un altro avversario abbordabile, l’Admira Wacker, che se all’andata a Vicarage Road ci ha dato qualche grattacapo in più del previsto, al ritorno è stato sonoramente asfaltato. In mezzo sono arrivate le prime due vittorie in Premier League, che dato non da poco, sono arrivate senza subire gol.

estate

Dalla vittoria con il WBA abbiamo praticamente riportato il ruolino di marcia a cui eravamo abituati in Championship, in prima divisione, aprendo un ciclo che si è chiuso come si era aperto, una vittoria con il WBA . Quattro vittorie in PL e due pareggi, tra cui spicca l’ 1-0 con il Man City,con 5 punti in tre partite europee e due turni di Capital One Cup superati.

ciclo

Esclusa la pausa per le nazionali, abbiamo giocato sempre ogni tre giorni e fisicamente abbiamo tenuto anche troppo bene considerando l’età media più bassa della Premier e qualche seconda linea non proprio a livello dei titolari. Mi aspettavo quindi un calo imminente che è puntualmente arrivato con un 5-3 all’Emirates Stadium. I 5 gol subiti sono stati un vero smacco, visto che fino ad allora avevamo subito solo 5 gol in campionato.

Quando le cose sembravano precipitare ci siamo subito ripresi in EL con 10 gol in due partite e in parte anche in PL, con due pareggi casalinghi con Chelsea e Newcastle che lasciano con l’amaro in bocca, visto che in entrambe le occasioni eravamo in vantaggio.

Dopo questi intoppi abbiamo ripreso il nostro cammino in campionato vincendo con Everton,Crystal Palace,West Ham e Hull City ma lasciando 3 punti al Southampton in casa. Intanto ci eravamo messi nella condizione di vincere il girone di Europa League e con un pareggio 1-1 al Mestalla, pur con una incredibile espulsione di Thelander, con fallo a palla lontana [x], riusciamo nel nostro intento grazie a Vydra che agguanta il pareggio. Pensavo che l’EL fosse per noi solo uno spreco di energie, invece è stata una competizione che a permesso ad alcuni giocatori che non erano prime scelte di mettersi in mostra, soprattutto Douglas Santos che non ha fatto mai rimpiangere Layun, firmando 6 assist in 6 partite.

el

Andiamo avanti anche i Coppa di Lega, dopo aver sconfitto di misura il Newcastle e il sorteggio ci sorride visto che ci ha assegnato il Brentford, evitandoci Tottenham e City che si affronteranno nell’altra semifinale.

Cattura

Il nostro ruolino di marcia invidiabile, ci vede al Boxing day, prima della partita di Old Trafford contro lo United, settimi in classifica, ma con 2 partite giocate in meno di gran parte della concorrenza.

class

Riassumendo le note liete della prima parte di stagione sono:

  • la forza del nostro gioco propositivo ma attento in difesa, che ci ha permesso di non cambiare di una virgola il modulo, salvo sostituire come anticipato, il Terzino fluidificante-supportare di destra con un Esterno Completo-attaccare;
  • la bontà delle operazioni di mercato, con Rotariu,Gabbiadini,Romagnoli e Gudelj sugli scudi
  • un’efficienza notevole sui calci piazzati (che ho leggermente ritoccato), con 2 soli gol subiti e ben 11 segnati su assist da calci d’angolo e di punizione, che rappresentano più del 20% del totale. Romagnoli è addirittura riuscito a segnare 8 reti, praticamente tutte di testa, con il connazionale Masi autore di tre marcature.

Romagnoli

Ad una dirigenza ambiziosa abbiamo fatto una richiesta altrettanto ambiziosa, proponendo un miglioramento delle strutture che è stato accettato con entusiasmo.

all giov

Le sensazioni sono ottime, non abbiamo bisogni di grossi ritocchi nell’imminente mercato di riparazione e abbiamo tutte le possibilità per continuare a fare bene. C’mon Hornets!

FF

Annunci

6 thoughts on “Una nuova realtà si affaccia in Inghilterra

  1. Ciao, sono incappato oggi per caso su questo blog e l’ho trovato molto interessante. Volevo farti i complimenti e dirti che passerò ogni tanto a dare una lettura ai tuoi piacevoli articoli 🙂
    LoZioSpino

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...